Breve Storia

ARIA S.p.A nasce da ARIA S.r.l. società fondata nel 2000 da Borean Stefano e Borean Elena con il supporto di Sviluppo Italia S.P.A. (all’epoca B.I.C. SPA) e di Friulia S.P.A.

L’esperienza maturata nell’azienda di famiglia nel settore degli impianti di condizionamento, riscaldamento ed aspirazione in genere, ha portato i due giovani imprenditori alla consapevolezza della necessità di una corretta gestione tecnica e soprattutto igienica di tali impianti.

Nel 2008 il sistema di monitoraggio, bonifica ed igienizzazione degli impianti di climatizzazione ed aspirazione, studiato e messo appunto dai tecnici Aria in collaborazione con l’Università di Udine, dipartimento di Fluidodinamica, viene brevettato. Tale sistema permette interventi mirati e rispondenti ad ogni esigenza, dal piccolo ufficio alla grande realtà industriale, commerciale e sanitaria.

Nel 2012 Aria intraprende, insieme all’Università di Udine, un percorso di studi che porterà poi all’elaborazione del  Metodo Standardizzato A.R.I.A. – acronimo di Assegnazione Rischio Impianto Aeraulico, parte integrante delle procedure Aria per la valutazione dei rischi degli impianti di climatizzazione, con sistemi analitici e non interpretativi.

La collaborazione con l’Università di Udine è stata continua e importante nel corso della vita dell’azienda. Gli studi specifici del settore sono stati oggetto di tre tesi di laurea:

  • nel 2007 Facoltà di Ingegneria; Corso di Laurea in Ingegneria Gestionale Industriale; Dipartimento di Energetica e Macchine; Tesi: “Impianti aeraulici: requisiti, standard, indicazioni operative e progettuali per la manutenzione; Candidato: Alessandro Galletto, Relatore Prof. Onorio Saro;
  • nel 2008 Facoltà di Ingegneria; Corso di Laurea in Ingegneria Meccanica; Tesi: “ Analisi fluidodinamica per sistemi di bonifica di impianti aeraulici”; Candidato Sig. Marco Bottega, Relatore Prof. Ing. A.Soldati, Correlatori Dott. Ing. Marina Campolo e Dott. Ing. Cristian Marchioli. Tali studi sono stati propedeutici al brevetto di proprietà Aria S.p.A.;
  • nel 2013 Falcoltà di Medicina e Chirurgia; Corso di Laurea Interateneo in Tecniche della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro; Tesi: “La valutazione del rischio per gli impianti di climatizzazione: un metodo operativo.”; Candidato Sig. Luca Borsoi, Relatore Prof. Ing. Ugo Fonzar, correlatrice Borean Elena – Presidente del C.d.A. Aria srl. Tali studi si sono tradotti nel Metodo Standardizzato A.R.I.A.

In data 29 Ottobre 2014 l’assemblea straordinaria della società decide la trasformazione in S.p.A..

Si è passati quindi da un capitale sociale di € 41.820,00 ad un capitale sociale deliberato di € 600.000,00.

In data 3 novembre 2015 l’Assemblea dei Soci riunitasi in forma totalitaria (erano presenti tutti i Soci) è stato deliberato il Progetto di Fusione per incorporazione di 2BA Srl. Si è passati da un capitale sociale di 600.000,00 € d. ad un capitale sociale deliberato di 5.000.000,00 €.

L’obiettivo di Aria S.p.A. è quello di raggiungere il completamento del capitale sociale mediante il coinvolgimento di almeno 250 Azionisti entro il 31.12.2016; raggiunto questo obiettivo la Società procederà con un nuovo aumento di capitale sociale ad € 8.000.000,00 applicando, però, alla seconda tranche di capitale deliberato un sovrapprezzo azioni in virtù del patrimonio netto che la Società in quel momento andrà a manifestare.

Le azioni Aria S.p.A. verranno dematerializzate ed accentrate presso Monte Titoli Spa (Gruppo Borsa Italiana) entro l’anno 2016 come deliberato dall’Assemblea dei Soci il 13 gennaio 2015.

Ripercorriamo i vari anni della vita aziendale di Aria S.p.A. riportando alcuni fatti salienti:

  • il 24 ottobre 2000 davanti il Notaio Giovanni Pascatti di San Vito al Tagliamento viene costituita ARIA Srl. I 4 soci sono Stefano Borean, Elena Borean, Business Innovation Center Spa (B.I.C. Spa – incubatore aziendale) e Friulia Spa (Finanziaria Regionale Friuli Venezia Giulia)
  • 2001 viene eseguito il primo lavoro di bonifica delle condotte aria per l’ASS 3 Alto Friuli presso l’Ospedale di Gemona (UD) nel reparto di fisioterapia e laboratori d’analisi.
  • 2002 si continua con due lavori di “peso”;
    • il palazzo uffici di ABS Spa azienda storica del Friuli Venezia Giulia nata dalla fusione di due acciaierie con esperienza secolare (Officine Bertoli 1813 e Officine Safau 1934). Attualmente ABS Spa fa parte del Gruppo Danieli Spa
    • i reparti di Radiologia e Laboratorio di Analisi del Ospedale San Martino – Belluno della Untità Locale Socio Sanitaria 1 – Belluno
  • 2003 si apre con:
    • l’iscrizione all’Associazione Italiana Condizionamento dell’Aria Riscaldamento e Refrigerazione – AiCARR. L’Associazione AiCARR crea e diffonde cultura nel settore delle tecnologie impiantistiche per la produzione, la distribuzione e l’utilizzazione dell’energia termica in ambito civile ed industriale;
    • monitoraggio e bonifica di 8 reparti dell’Ospedale di Palmanova (UD) per conto dell’ASS 2 Bassa Friulana – Isontina;
  • 2004 si inizia la serie di attività che vedono ARIA Srl protagonista nella sensibilizzazione dell’opinione pubblica e, soprattutto, degli addetti ai lavori alle problematiche della manutenzione degli impianti e precisamente con una serie di convegni svolti in varie città d’Italia quali Catania, Napoli, Firenze, Torino, Bergamo …
  • 2005 iscrizione all’Associazione Nazionale Costruttori di Impianti ASSISTAL aderente a Confindustria di cui è l’Associazione imprenditoriale di Categoria che dal 1946 rappresenta le Imprese specializzate nella progettazione, fornitura, installazione e manutenzione di impianti, fornitura di Servizi di Efficenza Energetica (EScO) e Facility Management.
  • 2006 inizia lo studio per il brevetto del sistema di bonifica ARIA con i primi accordi di collaborazione con l’Università di Udine                                                        inoltre:
    • Aria partecipa al 45° convegno Internazionale AiCARR con un intervento sulla norma UNI EN 12097 – La progettazione e la realizzazione degli impianti di distribuzione aria in funzione del monitoraggio e della manutenzione periodica;
    • si acquisiscono due nuovi grossi clienti che negli anni successivi daranno costante lavoro:
    • Fincantieri Spa
    • Generali Spa
  • 2007 la collaborazione con l’Università di Udine porta alla Laurea l’Ing. Galletto Alessandro come descritto precedentemente. Sempre in quest’anno
    • vengono ristrutturati gli uffici della sede legale siti in Via Stretta, 4 – Castions
    • Friulia Spa (Finanziaria Regionale FVG) esce dalla compagine sociale di Aria, come stabilito negli accordi contrattuali avendo terminato la propria missione, le quote detenute da Friulia vengono acquistate da Stefano Borean e da Marco Balsamini che dopo anni di Consigliere nel CDA Aria entra nella compagine sociale.
  • 2008 registrazione del Brevetto n. 1390294 del 12/03/2008.
    • sempre in corso d’anno si Laurea l’Ing. Bottega Marco la sua tesi, ovvero gli studi effettuati sono propedeutici al brevetto Aria;
    • per iniziare a sfruttare il brevetto appena ottenuto Aria partecipa alla fiera internazionale Chillventa a Norimberga – Germania                          
  • 2009 completamente ridefinito il sito internet aziendale, arricchito di contenuti tecnici, legislativi e normativi, senza tralasciare le informazioni e notizie del mondo dell’impiantistica e dell’aria in genere;
    • viene tenuta una serie di convegni dal titolo: Progettare la manutenzione del sistema di ventilazione: nozioni tecniche condivise, UNI EN 12097:2007 e Linee Guida G.U. 03/11/2006, in collaborazione con AiCARR, Aldes, Assistal, Celenit ed Eurotherm. Detti convegni si sono svolti in otto città del nord Italia e più precisamente a Bologna, Modena, Udine, Bolzano, Trento, Verona, Torino e Milano.
  • 2010 registrazione del marchio Aria, l’azienda posiziona un altro tassello nel complesso mondo della riconoscibilità aziendale.
    • pubblicazione di un articolo sulla prima uscita del giornale dell’Associazione AiCARR, l’AiCARR JOURNAL dal titolo REVAMPING DEI SISTEMI AD ARIA in cui c’è un excursus sugli aspetti normativi, sanitari, economici ed ambientali che possono far propendere per la rifunzionalizzazione dell’impianto esistente.
  • 2011 Abilitazione secondo Linee Guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva degli impianti di climatizzazione – G.U. 03/11/2006 Personale formato in conformità a Categoria A. L’attestato viene rilasciato da Regione Friuli Venezia Giulia, Confapi Pordenone e Centro di Formazione IFOR (Pordenone).
  • 2012 per Gemmo Spa viene eseguito il monitoraggio e la bonifica del nuovo ospedale di Thiene/Schio. La particolarità di detto lavoro sta nel fatto che, per la prima volta, viene eseguita la bonifica su un impianto nuovo non ancora entrato in funzione, in ossequio alle normative vigenti. Questo intervento serve per garantire da subito una qualità dell’aria eccellente, eliminando polveri e agenti inquinanti tipici di un cantiere edile che inevitabilmente si depositano sulle superfici interne delle condotte, quindi a contatto con l’aria che l’utente della struttura andrà a respirare. Questo risultato è stato ottenuto anche o soprattutto grazie agli sforzi profusi da Aria nella sensibilizzazione e nella diffusione di una cultura della manutenzione degli impianti ad aria.
  • 2013 in quest’anno riportiamo due eventi:
    • iscrizione ad Unindustria Pordenone a seguito fusione tra Confapi Pordenone (dove Aria era iscritta da vari anni) e Unindustria stessa.
    • Si Laurea il Sig. Luca Borsoi con una tesi sulla valutazione del rischio negli impianti ad aria e tali studi hanno portato alla definizione del già citato metodo standardizzato A.R.I.A., con il quale Aria ha dato risposta al grosso problema della discrezionalità di valutazione dovuta alla diversa sensibilità delle persone.
  • 2014 Aria S.r.l. diventa Aria S.p.A. il 29 ottobre davanti al Notaio Guido Bevilacqua di Pordenone con un capitale sociale deliberato di 600.000,00€ suddiviso in azioni al portatore del valore di 1 €.
  • 2015 progetto di fusione per incorporazione di 2BA Srl con conseguente aumento di capitale a € 5.000.000,00 d.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *